Fabbrica del cittadino

fabbrica

Seguici su facebook

facebook

Servizio Civile

servizio civile

Garante Infanzia Adolescenza

INFANZIA

PSC

logo psc

Piano spiaggia

PCS

NEWS

Difendiamo i servizi sanitari del territorio

I Sindaci della Valle del Torbido scrivono ai vertici dell'ASP.

 

Il poliambulatorio di Gioiosa Ionica è una struttura che attualmente, in maniera efficiente, oltre al normale servizio amministrativo sanitario che comprende numerose prestazioni (pagamento ticket, scelta e revoche medici di base e pediatri di base, assistenza sanitaria extra comunitari e comunitari, rilascio esenzioni per patologia e per reddito, ecc.), fornisce ai suoi utenti diversi servizi di prestazioni specialistiche: chirurgia, allergologia, dermatologia, fisiatria, ginecologia, ortopedia, pneumologia, reumatologia, urologia, cardiologia, oculistica, neurologia, odontoiatria, otorinolaringoiatria, diabetologia, endocrinologia. Inoltre è sede di guardia medica.


A Marina di Gioiosa Ionica, invece, sono presenti: un efficace servizio di allergologia e vaccinazioni, specie di carattere pediatrico, nonché un centro di eccellenza per quanto riguarda la salute mentale. Inoltre è attiva una ottimale postazione di guardia medica, che in estate, con l'aumento della presenza turistica, rafforza la propria presenza e attività.


Tali strutture servono un bacino di utenza ampio, che coincide con il territorio della Valle del Torbido (oltre 21.000 abitanti). Per quanto riguarda il Centro di Igiene Mentale di Marina di Gioiosa Ionica, inoltre, svolge le proprie funzioni a servizio di tutta l'area della Locride compresa tra la Valle del Torbido e Monasterace.

Si tratta di presidi sanitari “di prossimità” che funzionano da oltre un trentennio. I locali in cui hanno sede il poliambulatorio e i servizi socio-sanitari sono di proprietà dell’Azienda Sanitaria, e questo, dal un punto di vista della sostenibilità economica, rappresenta un punto di forza.


Nonostante le prestazioni erogate siano di buon livello, serve migliorare ed aumentare gli standard quantitativi e conseguentemente qualitativi del servizio, potenziando la specialistica ambulatoriale con l’aumento e l’assegnazione/riattivazione delle ore mancanti.

È un passo indispensabile per dare risposte concrete ai bisogni delle popolazioni che abitano la Valle del Torbido.


Il diritto alla salute per i cittadini della Locride rimane ancora qualcosa di formale e astratto: le differenze in termini qualitativi delle prestazioni sanitarie (sopratutto in ambito ospedaliero, a parte rare eccezioni) fornite dalle strutture pubbliche nella Locride, sono enormi rispetto a quello che si offre in altre zone della Calabria e nelle altre regioni d’Italia.


Purtroppo il profondo stato di crisi in cui versa la sanità calabrese e quella della Locride in particolare, ha radici profonde. Una seria politica di riorganizzazione del comparto, al fine di ottenere risultati di medio lungo periodo, dovrebbe guardare innanzi tutto all’efficientamento dei servizi sanitari pubblici di “prossimità”, lavorando sulla prevenzione e sull’assistenza domiciliare al fine di ridurre al necessario gli accessi ospedalieri.


In questa ottica il potenziamento del Poliambulatorio di Gioiosa Ionica e dei Servizi Socio-Sanitari di Marina di Gioiosa Ionica appare indispensabile e urgente.


Poniamo il presente documento all’attenzione della Conferenza dei Sindaci in seno all’ASP di Reggio Calabria e al Direttore Generale dell’ASP di Reggio Calabria per le valutazioni del caso.

indietro
HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.165 secondi
Powered by Asmenet Calabria